Vivi le Terre Pescaresi
scopri l'ABRUZZO AUTENTICO

Gran Sasso

Gran Sasso

Abitate fin dall’antichità dal popolo italico dei Vestini, queste terre offrono un patrimonio gastronomico che è frutto di saperi e tradizioni tramandati da millenni. Le meraviglie paesaggistiche offrono un’esperienza visiva unica a coloro che avranno la fortuna di ammirarle.

Il comprensorio Gran Sasso, conosciuto anche col nome Terre dei Vestini comprende quattordici Comuni delle Terre Pescaresi di cui dieci localizzati alle pendici del Gran Sasso d’Italia e all’interno del Parco Nazionale omonimo.

Terre Pescaresi: Gran Sasso

 

LE 5 EMOZIONI

Gran Sasso D’Italia. Fra riserve e altipiani il Gran Sasso è fra i luoghi più mediatici d’Abruzzo per via di una natura selvaggia, austera, magnetica per le emozioni che si provano incontrando animali in liberta nella Valle d’Angri e nell’area faunistica del camoscio, scarpinando sul Voltigno, ammirando la spettacolare Cascata del Vitello d’Oro.

Abbazie delle Terre dei Vestini. Un luogo di preghiera fra i vitigni più preziosi d’Abruzzo l’abbazia di S. Clemente a Castiglione a Casauria. Il versante sud-orientale del comprensorio apre una via punteggiata da abbazie belle da vivere e visitare: S. Maria Casanova a Villa Celiera, S. Bartolomeo a Carpineto della Nora, le chiese benedettine di S. Maria di Cartignano a Bussi sul Tirino e di S. Maria delle Grazie a Civitaquana.

Moscatello di Castiglione a Casauria. Probabilmente il più antico vitigno abruzzese, se ne ha contezza sin dal 1.600. In un pizzico di Maiella pescarese, da sempre, si coltiva questa uva a bacca bianca, per farne un vino dolce da festa, ma mai stucchevole, con profumi esuberanti di fiori di montagna e pascolo, la beva è ritmica e tesa grazie ad una buona acidità scolpita dal clima.

Pecorino di Farindola. Un formaggio unico al mondo, prodotto con latte ovino crudo e caglio di suino. L'area di produzione è quella pedemontana del Gran Sasso orientale dove arrivano le brezze dell'Adriatico. Il Pecorino di Farindola è risultato di preparazione manuale, di una sapienza tutta al femminile e dell'assoluta genuinità del territorio da cui riceve le essenze.

Arrosticini o Rustelle. Grasso e magro in perfetto equilibrio, cotto su canalina con carbone di legno naturale. Il rustico spiedino pastorale piace ed è simbolo della montagna abruzzese, re dei cibi di strada. Ma le "rustelle" di pecora o castrato, di fegato ovino alternato a fette di cipolla, nascono a fine anni '50-'60 sul versante pescarese del Gran Sasso.

 

LUOGHI E CIBI

Paesaggi Vestini. Un tragitto fra verdi colline dove vite, ulivo e cereali regalano colori diversi ad ogni stagione. Il paesaggio vestino merita uno sguardo più profondo per chi lo solca, per il suo perimetro vasto e lo scenario montano che gli fa da orizzonte.

Centro storico di Penne. Il centro storico di Penne è una conquista che ripaga del cammino irto fra i suoi vicoli di altri tempi. Camminando si svelano i tanti palazzi, il Duomo, il chiostro di San Domenico, il museo archeologico, il museo di arte moderna e contemporanea, le chiese di cui la città è piena. Una passeggiata nel tempo, ad ogni tappa una scoperta che sorprende.

Riserva Naturale Regionale Lago di Penne. Dallo sbarramento del fiume Tavo alla confluenza con il torrente Gallero nasce negli anni '60 il Lago di Penne, oasi naturale WWF dal 1987 e porta d'accesso al Parco Nazionale del Gran Sasso. La riserva è casa per la nitticora, il gatto selvatico, il tasso, la puzzola, il lupo e altri animali selvatici.

Formaggi Vestini. Freschissime e delicate cagliate, giuncatine (la cagliata rotta) e primo sale di latte vaccino da mucche al pascolo sul Voltigno. Caciotte fresche e semi stagionate. Pecorini di latte ovino in purezza, incerato di 3 mesi, stagionato di 6. Con la straordinarietà del pecorino di Farindola a latte crudo e caglio di suino. E' quanto si può trovare nei mercati e nelle botteghe del territorio vestino.

Trote e gamberi. Trote e gamberi d'acqua dolce, quelle sorgive, limpide e frizzanti del Tirino, rappresentano l'incontro gastronomico da non mancare nel territorio tra Bussi e Popoli. Il nobile crostaceo c'è tutto l'anno e magnifica i piatti della cucina fluviale: guazzetto alla fiumarola e chitarra al sugo di gamberi. Da provare il brodetto d'acqua dolce: con trota, gamberi e anguilla.

Carpinetana. Fruttato medio e sentore di mandorla verde, caratteristiche identitarie riconoscibili in un olio extravergine di oliva ottenuto dalla spremitura di olive della storica varietà Carpinetana, ambientata ai piedi del Gran Sasso e al di sopra dei 400 metri di altitudine nei comuni di Brittoli, Carpineto della Nora, Civitella Casanova, Civitaquana, Farindola, Montebello di Bertona, Vicoli e Villa Celiera. Un patrimonio di storia, tradizioni e pratiche agricole che arricchiscono l'ampio comprensorio della Dop olivicola Aprutino Pescarese.

Farro dell’Oasi. E' il prodotto principe della Masseria dell'Oasi nello scenario della riserva naturale del Lago di Penne. Recupero degli ecotipi locali di farro, frumento, orzo, coltivazione biologica, filiera cortissima fanno della Collina Ritrovata di Collalto (Penne) un progetto modello nel circuito delle aree protette europee.

Passata di pomodoro. Il pomodoro a pera vestino è il vero autoctono delle Terre Pescaresi, una riscoperta che diventa salsa, come in ogni angolo della provincia. Le bottiglie sono molto di più di una tradizione qui: pomodori cotti, a crudo, a pezzi o passati, sono il Rituale delle famiglie abruzzesi.

Mieli del Gran Sasso. Di millefiori, sulla, santoreggia, lupinella, acacia, tarassaco, castagno. Dal nettare dei fiori il miele è profumato di essenze, puro e incontaminato come il territorio di provenienza. Il prodotto degli apicoltori del Gran Sasso non è sottoposto ad alcun trattamento termico perciò si presenta fluido, denso o cristallizzato in relazione ai fiori di derivazione.

    



  

Prenota la tua vacanza

cosa cercare:
data di arrivo (gg/mm/aaaaa): nr. di notti: 
nr. di adulti: nr. di bambini:

Le Nostre Proposte

Proposte tematiche studiate da noi per la vacanza che cercavi

Crea la tua Esperienza

Scegli fra le numerose esperienze proposte e personalizza la Tua vacanza su misura

SUGGERIMENTO DI VIAGGIO: LE ESPERIENZE DA VIVERE NELLE TERRE PESCARESI

Into the nature

SCEGLI LE TERRE PESCARESI...

Maiella

Montagna madre per gli abruzzesi e luogo di fede, è dominata da una natura selvaggia e rigogliosa, attraversata da spettacolari sentieri e punteggiata di eremi incastonati nella roccia.

Gran Sasso

Fra riserve e altopiani, il Gran Sasso è uno dei luoghi più noti dell'Abruzzo: la natura incontaminata del comprensorio ha un potere d'attrazione quasi magnetico, che si comprende appieno quando si incontrano gli animali allo stato brado nella Valle d'Angri o nell'area faunistica del camoscio, quando si fa trekking sul Voltigno o si ammira la spettacolare Cascata del Vitello d'Oro.

Colline Pescaresi

Un territorio che unisce cultura ed enogastronomia grazie a una serie di eccellenze: vanta alcuni tra i borghi più belli d'Italia, vitigni di rilevanza internazionale e una produzione olearia che conquista premi e riconoscimenti.

Seguici!


Via A. Costa, snc 65025
Manoppello (PE)
T. +39.085.8561222 +39.085.8569853
info@terrepescaresi.it
© Copyright terrepescaresi.it 2016
Tutti i diritti riservati.

La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, del materiale originale contenuto in questo sito sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta.
Informativa cookie

Impressum | Powered by Juniper-XS - Cavalese (Tn)




Password dimenticata? Richiedi una nuova password!
Accedi